Strade.

Quest'anno c'era il sole, e già questo mi scaldava di parecchio, perché in realtà avevo freddo; sette e quarantacinque del mattino, sono sotto alle mura della fortezza medicea di Siena, un dieci di marzo che solo a pensarci mesi prima avrebbe fatto freddo così, solo a pronunciarlo; perché febbraio era li dietro, appena passato. Capita... Continue Reading →

Annunci

Considerazioni sull’allenamento per le corse Trail.

Il corpo umano non può esprimere un'espressione più perfetta; il movimento della corsa, (spostarsi, camminare), è fra gli otto movimenti fondamentali il più armonico, il più completo, il più rappresentativo dal punto di vista storico-evolutivo considerando le origini dell'uomo e la sua evoluzione. Correre in natura e fra le montagne riporta alle origini, ci riporta... Continue Reading →

Seventeen days in the life. part two.

Ero a Chattanooga, ma non dovevo dormire li quella notte, due ore di macchina e sono a Murphy, in un tardo pomeriggio grigio, umido e con molte nuvole basse che offuscavano le montagne, ero quindi a Murphy, un delizioso paese a metà fra il Chattahoochee e Nantahala NF. Questo poteva bastare. I was in Chattanooga,... Continue Reading →

Seventeen days in the life. part one.

Leggi il mio racconto, diciassette giorni #onzerod, un viaggio nella vita con foto, racconti, poesie e la radio sempre sintonizzata su Bluegrass Junction. Read my story, seventeen days #onzerod, a journey through life with photos, stories, poems and radio always tuned to Bluegrass Junction. Austin, Texas, 5 agosto 2018, sono le 10 pm, ci sono 34°... Continue Reading →

Ironman, una gara dinamica.

Jan Frodeno, a poche settimane dalla vittoria di Pechino dove conquistò la medaglia d'oro nel triathlon olimpico, rilasciò una intervista nella quale rispondendo alla domanda, riguardo ad una sua futura partecipazione alle lunghe distanze dichiarò senza mezzi termini che non avrebbe mai partecipato ad una gara "lunga" nella quale sarebbe stato impegnato dal mattino fino... Continue Reading →

Passista o scalatore?

Scopo del bravo preparatore è quello di individuare, attraverso test dedicati, non solo valori di potenza di riferimento (FTP) ma di saper individuare, in relazione all'FTP stessa, la giusta CPV (velocità di rotazione del pedale), cioè la più ottimale RPM che ogni atleta riesce ad ottimizzare dalle sue caratteristiche innate. Detto questo, vorrei entrare nel... Continue Reading →

Analizziamo un XTERRA, prendiamo spunto dalla prova di Toscolano-Maderno; come si deve allenare una prova così intensa.

Xterra Italy lake Garda è una gara dura, difficile e selettiva, vediamo perché: Partiamo dalla frazione a nuoto, il Garda è un lago molto grande, gli organizzatori hanno scelto di fare un giro da circa 750m da nuotare per due volte effettuando l'uscita all'australiana che rende ancora più selettiva e spettacolare la frazione, come dicevo... Continue Reading →

L’allenamento perfetto

Per fare bisogna sapere, per sapere bisogna conoscere, per conoscere bisogna provare. L'allenamento perfetto in realtà non esiste; non esiste nulla che non sia più efficace di una cosa che tu puoi fare per te stesso, ma anche affidarsi ad un preparatore è una cosa che puoi fare per te stesso. In realtà, dietro alla... Continue Reading →

Correre per le montagne.

"un narratore non deve fornire interpretazioni della propria opera, altrimenti non avrebbe scritto un romanzo, che è (appunto) una macchina per generare interpretazioni". Prendo spunto da questo scritto di Umberto Eco del 1983, direi che è una frase straordinaria che trova, se vuole, tante collocazioni in tanti ambiti; io naturalmente voglio applicarla nell'ambito sportivo, nella... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑