Ciò che resta del viaggio.

Ciò che resta di un viaggio appena fatto è la voglia di ripartire e farne un'altro, è il motivo per cui si vive; cercare, scoprire, fare sempre nuove esperienze. Tutto dobbiamo cambiare ogni giorno, la monotonia ci uccide; tutto è incentrato sul "se fossi passato di là" oppure "se fossi arrivato prima", altri non è... Continue Reading →

Pioppaie, sabbia e pescegatto fritto.

Bè vabbè, dopo un titolo del genere, questo pezzo può anche iniziare così, con una specie di calembour "bè vabbè", uno specie di slang in cui non ci soffermiamo sul fatto se, dovrebbe esserci o no l'accento su be o vabbe. Questo potrebbe essere un prologo ma non lo è, non ci sono prologhi ne... Continue Reading →

La doppia vena. (The double)

L'automotivazione è importante per un atleta, ma anche per un coach che deve saperla trasmettere. Viviamo in tempi dove è molto difficile, a volte, saper gestire un pò tutto, il tempo, le passioni e le proprie emotività; le gare per un pò non ci saranno e tutto sembra essere sempre più difficile, allora dobbiamo trovare... Continue Reading →

Il ciclismo.

... che sia strada o Mountain bike, rappresenta l'evoluzione più naturale della prestazione umana di endurance; il correre a lungo con un mezzo meccanico attraverso il gesto della pedalata rappresenta simbolicamente l'uomo che evolve costruttivamente nell'universo che lo circonda; correre per cacciare una gazzella, fuggire da un leone che ti insegue, correre sul cavallo per... Continue Reading →

corsa radente vs. corsa falcata

Questo articolo lo avevo pubblicato inizialmente su @strava il 19 dicembre 2019, voglio riproporlo qui sul blog. Sperando di fare cosa gradita ai runner amici e utenti Strava, racconto la mia esperienza di oggi, a titolo di "Case history"; sono un coach ma non dimentichiamo che sono anche un buon appassionato atleta amatore! Oggi ho... Continue Reading →

Di cosa si nutre l’atleta.

Molto interessante questo post di Ben Kanute Professional Triathlete, che esprime un concetto che io ho ribadito più volte e mi fa piacere leggerlo. Interessante anche il riferimento allo stato di flusso, cioè quando l'atleta è talmente allenato e si trova nel suo apice, che la gestualità motoria non è più seguita direttamente dalla corteccia prefrontale... Continue Reading →

Parlare da soli.

Ho sempre parlato ad alta voce a me stesso, fin da quando ero bambino; è un segno di una forte individualità, indubbia. Da buon individuale, sempre da bambino, mi costruivo i giochi da solo, creavo situazioni, supporti, elaboravo strategie. Oggi sono sempre così, ma sono evoluto. Porto i segni di alcune cicatrici, perchè la mia... Continue Reading →

I chilometri sono meditazione in movimento.

Venerdì, sabato e domenica; piccolo gruppo di allenamento DOUBLELIFE COACHING a Massa Marittima (GR) per fare il focus su cross triathlon e corsa offroad. Due allenamenti in mtb, tecnici e divertenti nei sentieri più belli immaginabili, una seduta di tecnica in piscina a Follonica e un lungo di corsa, 30km praticamente tutti sotto alla pioggia... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑